fbpx

Il mondo di Acca ©

Se osservassimo un alveare non vedremmo altro che… un alveare.

Ma se osservassimo con più attenzione, con più curiosità, con occhi diversi, magari con quelli di un bambino, allora noteremmo sicuramente qualche piccolo particolare in più.

Ci accorgeremmo del villaggio di cera, piccole casupole rotonde, costruite dalle api muratore. La fabbrica di propoli, un grande edificio che ha dato lavoro a migliaia di api durante la grande e dolorosa crisi (segnata dalla comparsa dell’insetticida) ed sicuramente, al centro del villaggio, noteremmo il grande palazzo della regina.

Vedremmo un po’ dappertutto il frenetico via vai delle api.

Ma osservando ancora più attentamente, noteremmo in mezzo a loro un’ape, veramente molto speciale… Acca.

Acca non è più intelligente, più bella o più furba di qualsiasi altra ape.

Cosa la rende speciale?

Acca vive per la sua passione e non c’è nulla che possa renderla più felice che fare ciò che ama fare.

Per lei il mondo gira con un paio di rotelle ai piedi.

Purtroppo (per lei) non è vista molto di buon occhio all’interno dell’alveare, per via di questa sua passione (non molto popolare tra le api!) e anche per il non trascurabile fatto che è stata più di una volta denunciata come disturbatrice della quiete.

Acca è un personaggio speciale. Speciale come lo sono i pattini a rotelle.

Devi assolutamente sapere una cosa però: un po’ di tempo fa ha vissuto un incredibile avventura che l’ha vista protagonista durante la “Roller Gold Cup” il più prestigioso trofeo di pattinaggio del mondo degli insetti.

Una storia incredibile che merita di essere raccontanta.

La sua avventura inizia, proprio qui, sotto il grande glicine il giorno della “Festa dei fiori”.

Un clic qui sotto per leggere il 1° episodio della serie.

>> La Festa dei Fiori <<